La gestione dei Digital Asset come leva di Business

0
150

Il mondo di oggi è sempre più legato alla realtà digitale. Lo vediamo dalla quantità e dalle svariate tipologie di file multimediali con i quali veniamo in contatto quotidianamente, da come si è evoluto il mondo del lavoro e quindi dai numerosissimi impieghi in ambito digitale, e da come i brand hanno iniziato a parlare ai propri Clienti. Siamo nel bel mezzo di una rivoluzione che molti definiscono digitale. Basti pensare che oggi un uomo medio è sottoposto in un solo giorno al numero di immagini che un uomo 150 anni fa vedeva in tutta la sua vita. Sembra quasi impensabile, ma ci fa riflettere su come si sia evoluta la comunicazione e di come gli asset digitali stiano diventando sempre più imprescindibili.

Alcuni numeri

Secondo un nuovo report di mercato “Digital Asset Management (DAM) Market by Component (Solutions and Services), Application (Enterprise, Marketing, and Broadcasting and Publishing), Deployment Type, Organization Size, Industry Vertical, and Region – Global Forecast to 2022”, pubblicato da MarketsandMarkets™

il mercato del Digital Asset Management dovrebbe crescere dai $2,44 miliardi del 2017 a $5,66 miliardi nel 2022, con un tasso di crescita annuale del 18,3%.

Le soluzioni legate al DAM stanno vivendo un forte aumento in tutto il mondo, dovuto a una crescita significativa dell’importanza degli asset digitali in diversi settori. Aspetto da non sottovalutare in quanto è proprio il mondo digitale a dirigere la crescita di questi settori. Anche il Cloud è uno strumento fondamentale al DAM sia per quanto concerne il salvataggio e l’archivio sia per la condivisione dei dati.

La sua crescita nel periodo preso in considerazione è data per assodata, ma si deve scontrare con fattori non secondari per le aziende, come il fatto che preferiscano archiviare e gestire i loro digital asset, vitali per il business, direttamente all’interno delle proprie infrastrutture, sia per motivi di praticità, che di sicurezza dei dati.

Il settore Media e Entertainment come uno dei mercati principali

Nel 2017 si stima che il settore Media e Entertainment rappresenterà la maggior parte del mercato legato al Digital Asset Management. Questo probabilmente in virtù del fatto che il mercato ha a che fare con una quantità inimmaginabile di asset digitali per poter condurre il proprio business.

La gestione di una mole consistente di dati ha bisogno di una struttura che sia in grado di supportare il business nella gestione quotidiana delle proprie attività.

Tuttavia non sembra l’unico settore che si troverà pressoché obbligato a usufruirne per poter garantire elevati standard ed efficienza. Si prevede che anche il mercato del Retail e dei beni di consumo registrerà uno dei tassi di percentuali di crescita annui più elevati per il periodo preso in considerazione.

La crescita elevatissima dell’e-commerce registrata negli ultimi anni  è stata un ulteriore elemento che ha aiutato e rafforzato la posizione del DAM, delle sue soluzioni e servizi.

Il Nord America come paese di traino

Si prevede che sarà proprio il Nord America a ottenere il più ampio market share e a dominare il mercato del DAM tra il 2017 e il 2022, per via di un ecosistema molto fiorente e della presenza di numerose aziende dedicate proprio al Digital Asset Management. Il paese si trova ad avere anche un’elevata concentrazione di aziende legate al mercato dei Media e dell’Entertainment che possono quindi vedere ampiamente la necessità di sposare servizi e piattaforme di DAM.

In Europa la realtà è ancora in via di crescita e di definizione, ma si è iniziato a studiare il fenomeno e a capirne l’importanza. Si parla infatti di un bisogno sempre più condiviso e essenziale per la gestione efficiente ed efficace del proprio business.

Attraversiamo una fase di continui cambiamenti, così rapidi e repentini che spesso rischiano di risultare incontrollabili ed incontrollati. Immagini e asset digitali sono diventati uno degli strumenti principali ed imprescindibili della comunicazione.

VIVIAMO IN Un mondo che HA l’esigenza di poter gestire i propri asset digitali in modo sicuro ed efficiente E CHE vede nel DAM una valida opportunità per ottenere questi risultati.

 

Sources: PR Newswire, Visual Hunt