Il futuro degli Smart Speaker nel 2018

0
195

Durante le festività natalizie i consumatori più tech hanno potuto comprare a prezzi ridotti gli Assistenti Virtuali di Amazon e Google. La scelta dei colossi americani per aumentare le vendite si è rivelata essere vincente: gli Smart Speaker sono attualmente la tecnologia che sta crescendo più velocemente. Il loro volume di vendita è molto più veloce rispetto a quello di altre tecnologie, come la Realtà Aumentata o i visori per quella Virtuale, che gli esperti prevedono sfonderanno definitivamente il mercato in questo 2018.

I Paesi che trainano il settore

Dati alla mano, gli analisti si aspettano che quest’anno il mercato fatturerà ben 56.3 milioni di dollari sulla vendita di Smart Speaker, con in testa i prodotti di Amazon e Google. Gli Stati Uniti saranno sicuramente il Paese che più trainerà le vendite generando da solo quasi metà del fatturato, seguiti dalla Cina.

La maggiore diffusione di questi prodotti negli USA è determinata da numerosi fattori tra cui i più importanti sono sicuramente la lingua e il fatto di essere un mercato da sempre early adopter, quando si parla di nuove tecnologie, rispetto ad esempio all’Europa. Per questo motivo, si stima che le vendite continueranno ad essere nettamente superiori nel Paese americano fino al 2020, anno in cui gli Smart Speaker dovrebbero trovare maggiore diffusione anche in altri Paesi, grazie allo sviluppo hardware e software che permetterà un abbassamento dei prezzi, un ampliamento delle loro funzionalità e la possibilità di interagirvi in numerose altre lingue.

Per quanto riguarda il mercato cinese, invece, nonostante sia attualmente uno dei protagonisti trainanti di questo settore, si stima che nei prossimi anni le vendite caleranno. Il motivo è dato dalla diffusione di altri Smart Speaker prodotti da venditori locali come Alibaba e Xiaomoi, generalmente apprezzati molto di più dai consumatori cinesi rispetto ai Brand statunitensi.

All’interno di tutti questi dati, ne spunta un altro che sembra indicare Amazon come azienda che più di tutte penetrerà questo nuovo mercato, lasciando indietro Google.

I servizi connessi agli Smart Speaker

Il giro di affari previsto, però, non si ferma qua. Il 2018 non vedrà solo una crescita della diffusione dei dispositivi in termine di hardware ma anche di tutti i servizi a connessi, come quelli premium, soluzioni per le aziende e la pubblicità.

Un esempio di quanto appena detto è Amazon che da Ottobre ha introdotto novità accessibili solamente a pagamento. Inoltre, grazie all’integrazione con Twitch, Fire TV e Amazon.com le potenzialità per il colosso dell’e-commerce sono immense: tutti i dati raccolti dalle diverse piattaforme e relative ad un unico utente possono essere utilizzati per creare un advertisment profilato, in linea con i suoi gusti, interessi e ricerche effettuate in Rete. Allo stesso tempo, possono aumentare le potenzialità di questo dispositivo che, oltre a proporre semplicemente pubblicità in modalità push, può avvisare quando vi è uno sconto su un prodotto che l’utente desiderava acquistare o di un contenuto video in linea con la cronologia di quelli visualizzati precedentemente.

È una tecnologia, dunque, che si sta velocemente evolvendo e alla cui crescita e cambiamento contribuiscono numerosi diversi protagonisti, primi tra tutti i consumatori e la modalità con cui utilizzano questi dispositivi. Aumentando la loro integrazione con altri dispositivi, come gli smartwatch, sicuramente cresceranno anche le loro funzionalità. Il risultato è che saranno sia più appetibili sia per i consumatori che per i Brand.  Queste conclusioni fanno pensare che presumibilmente il trend di crescita degli Smart Speaker stimato dagli esperti per il 2020 possa essere molto più elevato.

 

Sources: TechCrunch, Pexels